Matteo Salvini zittisce Mattarella: “Rinegoziamo i trattati Ue o l’Italia soffoca. Enaudi se lo legga tutto”




 Matteo Salvini zittisce re Sergio Mattarella, servo della dittatura di Bruxelles, dopo le sue esternazioni contro il sovranismo e la volontà del popolo: “Rinegoziare i trattati Ue, o l’Italia soffoca”. “Enaudi? Se lo deve leggere tutto”.

(La Stampa) – Lo scontro era nell’aria da giorni. Almeno da quando Mattarella aveva condannato la «narrativa sovranista» che scarica tutte le responsabilità sull’Unione europea. Ma ieri, dopo che il presidente della Repubblica ha ribadito i punti fermi costituzionali sulla formazione del nuovo governo, il contrasto istituzionale è diventato realtà. Al segretario della Lega Matteo Salvini non devono essere andati giù i riferimenti alle «prerogative» del Colle sulla scelta del premier e sul vaglio della squadra di governo.

A indispettire il leader leghista può essere stata anche la definizione di Luigi Einaudi come «europeista e federalista». Fatto sta che, uscendo in serata dal Pirellone dopo il vertice con il M5S, Salvini non si è trattenuto: «L’idea è di rinegoziare i trattati Ue, altrimenti l’Italia soffoca». E poi: «Ascolteremo Mattarella col massimo rispetto. Ma Einaudi va letto tutto, scrisse di un Paese fondato sull’autonomia». Un richiamo inusuale al Colle che rischia di complicare le trattative per la formazione di un nuovo governo.

Con fonte La Stampa

redazione riscattonazionale.org