Cornuto e mazziato: italiano scopre la moglie a letto con un prete africano e viene pure preso a pugni




Cornuto e mazziato: un italiano di 45 anni scopre la moglie, da cui è separato, a letto con un sedicente prete africano e viene pure preso a pugni. La storia da cinepanettone in provincia di Cremona.

Gli elementi sono quelli della commedia boccaccesca: lui, lei e l’altro. Per l’occasione lui e lei sono due quarantenni di Cremona, mentre l’altro è un prete africano. Il finale è tutt’altro che scontato visto che il sacerdote-amante, anziché porgere l’altra guancia ha porto un gancio destro che ha mandato al tappeto il rivale. Una vicenda grottesca che avrebbe solleticato la fantasia di registi come Pietro Germi o di sceneggiatori come Rodolfo Sonego. Il fatto è stato raccontato dalla Provincia di Cremona con tale dovizia di particolari da non lasciare dubbi di sorta. La scena madre è avvenuta nel parcheggio di un centro commerciale di Cremona. I protagonisti, invece, arrivano da un piccolo centro di Piacenza.

Il prete africano è stato allontanato dalla parrocchia

Lui e lei sono una coppia separata da tempo e con due figli. Nell’ultimo periodo l’uomo tormentava l’ex moglie. Cercava di capire se avesse intrecciato una nuova relazione e con chi. La seguiva e la tempestava di telefonate. Una gelosia cieca che l’ha portato a seguito l’ex consorte fino al parcheggio di un centro commerciale in provincia di Cremona. Ha riconosciuto l’auto. Si è avvicinato, ha aperto la portiera e ha sorpreso lei e un altro uomo che si scambiavano effusioni. Con grande sorpresa si è accorto che era un sacerdote della sua parrocchia.  Ne è nato un diverbio dai toni molto concitati. Dalle accuse e dagli insulti, si è passati alle mani. Al culmine della lite il sacerdote ha colpito con un pugno il rivale in amore che non ha reagito, ma ha chiamato il 112. La vicenda si è conclusa con l’intervento dei carabinieri e l’allontanamento del sacerdote da una parrocchia del Piacentino, dove il prete da anni officiava. Il vescovo ne ha stabilito l’allontanamento dalla parrocchia. Non è escluso che il sacerdote venga rimpatriato in Africa. Ai fedeli è stato detto che il sacerdote non era in servizio in parrocchia ma si trovava altrove “per un periodo di riposo e di riflessione”.

Con fonte Il Secolo D’Italia

redazione riscattonazionale.org