Gino Strada pagava 230mila euro al mese alla Ong Moas per recuperare i migranti: “Saviano e sinistra zitti”




Tony Capuozzo denuncia il silenzio imbarazzante di Saviano, Boldrini e sinistra dopo le dichiarazioni di Gino Strada durante il programma In Onda su La7:

Tutti zitti sulla denuncia di Gino Strada. Se il fondatore di Emergency dice qualcosa di scomodo, come sul fatto che la Ong maltese Moas ha preteso dei soldi, i sinistri, i Saviano, i Boldrini, stanno muti. Toni Capuozzo invece parla, e lo fa con un poster sul suo profilo Twitter: “Silenzio sulle parole amare con cui Gino Strada ha raccontato dei soldi pretesi dalla Ong maltese Moas. Avendo sollevato dubbi sul loro operato molto molto tempo fa mi chiedo cosa provi il coro giornalistico che aveva cantato le lodi della benefattrice Regina Catrambone“.

Strada aveva detto in televisione che la Ong Moas chiedeva 230mila euro al mese ad Emergency per poter stare sulle navi finché la Croce Rossa non gliene ha offerti il doppio, 400mila euro. A quel punto Emergency è stata “sfrattata”.

Con fonte Libero Quotidiano

redazione riscattonazionale.org